Friggitoria Artisti di Strada a Montesacro

Visitato 2455 volte, 1 Visite oggi

Piazza Sempione, 24, Roma, RM, Italia

Guarda sulla Mappa

A Roma la friggitoria ha nuovo punto di riferimento nel cuore di Montesacro

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

A Piazza Sempione dove un tempo c’era la pizzeria al taglio “Pizza loca” oggi c’è questo piccolo angolo di golosità fritte. Cuoppi o cartocci di pescefish and chips, peperoncini ripieni, olive ascolane artigianali ma soprattutto le pizzette fritte e le tasche di pane fritte ripiene (il principio del trapizzino con quel tocco di casareccio nel pane). Abbiamo assaggiato il tris di fritti con supplì alla carbonara, amatriciana e cacio e pepe. La frittura era perfetta, i condimenti bilanciati, forse quello alla carbonara leggermente troppo “secco” ma assolutamente equilibrato. La tasca ripiena alle polpette e piselli veramente prelibata. Tra le pizze fritte c’è ampia scelta. Se vi piaccono i sapori forti c’è l’Abruzzese: ricotta, salsiccia, mozzarella, pecorino e pepe; oppure optate per un gusto più morbido come la classica margherita. Per le tasche invece siamo sul versante delle ricette della tradizione romana: pollo e peperoni, trippa alla romana, fagioli con cotiche etc. Se la friggitoria non aveva ancora tanta varietà unita alla qualità da oggi potete rinfrancarvi con questi artisti dell’olio. Da piazza Sempione andando sulla nomentana in direzione Porta Pia troverete un’altra prelibatezza di nostra (e speriamo vostra) conoscenza, la pizzeria al taglio di Angelo e Simonetta. Un piacere che rispolvera nostalgiche visioni da Cara Italia

Assaggiate: Tasche fritte!!!

*BEER OR NOT TO BEER*

Polpette e piselli, e subito ci torna alla mente uno dei piatti storici, che la nonna sapeva fare in maniera esageratamente buona. Bisogna sentirli dentro certi sapori e cucinare con quel ricordo che evoca emozioni senza pari. Oggi con queste emozioni da occhi lucidi, accostiamo una VIENNA LAGER, birra di origine tedesca dal color ambrato scuro, una bassa fermentazione limpida e luminosa. Al naso scopriamo note di malto leggere con toni lievi di tostato. Il luppolo regala sentori floreali e lievemente speziati. Il corpo risulta delicato, non complesso, la sua carbonazione è delicata, questo ci porta ad un finale fresco e leggermente asciutto. Alla beva notiamo subito la complessità dei malti, e l’eleganza di questo nettare. L’amaro abbastanza deciso ci offre un finale ben bilanciato. Una birra d’altri tempi, che ben si accoppia al nostro pasto emotivo!

 

 

Related Listings

Aggiungi una recensione

Rate this by clicking a star below: