La Gelateria Dei Gracchi nell’eleganza di Prati

Visitato 718 volte, 1 Visite oggi

Via dei Gracchi, 272, Roma, 00192 RM, Italia

http://www.gelateriadeigracchi.it/

Guarda sulla Mappa

La Gelateria Dei Gracchi ruota attorno alle stagioni come la Terra intorno al Sole. 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...

Durante l’inverno, una varietà di gusti cremosi abbonda dietro la vetrina e si alterna a succosi gusti alla frutta in estate… e per noi questo non può che essere indice di attenzione alla naturalezza degli ingredienti! Meritano un applauso il cioccolato cubano, un connubio perfetto di cioccolato amaro con un tocco abbondante di rum, e una squisita crema di meringa con pistacchi tritati che scrocchiano piacevolmente sotto ai denti.

A proposito di pistacchio: il gusto al Pistacchio di Bronte parrebbe essere un vanto del locale piuttosto richiesto, come dimostra la vaschetta grande il doppio delle altre. Intenso il sapore e lodevole l’idea di arricchirlo con pistacchi in polvere, che creano un’azzeccato contrasto di consistenze.

Per elencare altre bontà, citiamo un cremoso ricotta e pere e un delizioso mandorle e arancia, che ci ricordano allo stesso modo la Sicilia.

Gli appassionati dei film horror già sapranno che Via dei Gracchi ospita anche il negozio/museo del “maestro del brivido” Dario Argento. Un vero e proprio antro dell’orrore in cui fare il pieno di oggettistica o dvd oppure, con 3 euro, visitare il museo di memorabilia. E in onore della nostra passione per il cinema, celebriamo questo gelato con un pezzo storico degli italianissimi ♫ Goblin

Assaggiate: cioccolato cubano e meringa al pistacchio!!!

p.s. Parlando di cinema, il quartiere Prati, con i suoi grossi palazzi squadrati e qualche villino liberty, ha ospitato fin dai suoi esordi  una borghesia oziosa e un po’ annoiata, persa nello shopping di via Ottaviano e una serata al Teatro Adriano (dove ai bei tempi suonarono i Beatles) di Piazza Cavour, ora frequentatissimo cinema multisala. La stessa borghesia dipinta da Ettore Scola nel premiato film La Famiglia, interamente girato in un appartamento proprio di queste parti; quei tipici appartamenti signorili dal corridoio lungo, mobili scuri, poca luce, molti segreti stipati negli angoli. Un’occhiata al film e capirete ciò di cui si parla.

 

Related Listings

Aggiungi una recensione

Rate this by clicking a star below: