Le tigelle itineranti di Mozao

Visitato 506 volte, 1 Visite oggi

Roma, RM, Italia

http://www.mozao.it/

Guarda sulla Mappa

Se non vi spostate per gustare le tigelle di Mozao verranno loro a bordo della “Bruna”

Tigelle e gnocco fritto sono degni rappresentanti di quello che viene definito street food itinerante. Negli ultimi tempi si è assistito al sorgere e al proliferare di questa forma di take away alquanto originale e simpatica, lo testimonia il fatto che vengono organizzati eventi a base di ape-car quali, ad esempio il “Bee Happy Fest”. Ma veniamo a Mozao, la loro specialità è senza dubbio la tigella; ma cos’è la tigella vi chiederete ? innanzitutto è un prodotto gastronomico emiliano (dai regionali viene anche chiamata crescenta o crescentina) tipico dell appennino modenese – ci perdoneranno gli amici di Mozao se abbiamo fatto copia e incolla ma in effetti per darvi un’idea la loro definizione è perfetta – sostanzialmente trattasi di una focaccina (nella forma) fatta con farina, panna, lievito di birra e acqua.

Originariamente venivano cotte su dischetti di terracotta (le tigelle appunto). Riccardo e Clara la propongono in svariati gusti e sempre con un occhio alla tradizione emiliana. Abbiamo assaggiato la tigella denominata “Modena” (quella che si avvicinava di più alla farcitura originaria) composta da: pesto modenese con battuta di lardo d’Arnad e spezie, scaglie di parmigiano reggiano 24 mesi e glassa di aceto balsamico. L’impatto della tigella è morbido ma più spesso della piadina o della focaccia, non lascia nessuna noiosa patina o sentore mollicoso. Come farcitura ci ha conturbato la tigella chiamata “Mirandola” con spuma di mortadella  e pomodorini secchi.

L’apetta vola persa nella vostre menti sulle note di ♫ Angel

DA NON PERDERE: Tigelle per tutti i gusti!!!

*BEER OR NOT TO BEER*

Ritornando alla Mirandola, oggi ci concediamo una birra artigianale americana ambrata, di media alcolicità con una buona luppolatura e con un leggero gusto mielato. Un’American Amber Ale, dal corpo medio-pieno con carbonazione medio-alta. Birra ben bilanciata e dal finale delicato. I luppoli americani e pacifici, caratterizzano questo nettare per le note spesso blendate di floreale, resinoso, agrumato, pinoso, frutta tropicale, speziato e frutta a pasta chiara. Una birra che risulta più facile a bersi che a farsi.

The little one is actually an Ape Piaggio, a little vehicle that is often used by street vendours, especially greengrocers, and that we commonly see in food markets. Their Ape is called La Bruna, and Mozao is the name of the little shop inside.

Mozao concept is almost a revolutionary one. They travel all around the city, bringing their food whenever they find the right space to stop for a while – and they even come to you, if you call them! More than street food, we would rather define it as street food on the road. Their offer consists of basically one offer: tigelle.

The “tigella” is a round, small focaccia-like snack, topped with tasty ingredients. The dough is traditionally a mixture of flour, liquid cream, yeast and water, a combination that creates a smooth, light textured dough, with a neutral taste that goes well with almost everything. The tigelle were born in the area of Modena, therefore the toppings are also typical of the area.

The most traditional one is the “pesto modenese”, chopped lardo with garlic and rosemary, with parmesan cheese and a splash of balsamic vinegar. Also very good is the mortadella mousse one, with sundried tomatoes. And if you are afraid of missing your favourite tigella this month, there’s no reason to worry… Look for the Ape called La Bruna, they’ll be waiting for you somewhere else!

The perfect soundtrack: the Ape make us think of the good old times when everybody was dancing like this

Mozao highlights: la tigella!

Related Listings

Aggiungi una recensione

Rate this by clicking a star below: