Panino Dar Ciriola e passa la paura

Visitato 1152 volte, 1 Visite oggi

Piazza Buenos Aires, 17, Roma, RM, Italia

http://www.darciriola.it/

Guarda sulla Mappa

Il panino Dar Ciriola ha bisogno di poche presentazioni, perchè le materie prime esprimono tutto il gusto genuino di questo probo street food

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)

Loading...

La ciriola è un pane che appartiene alla storia dei panifici romani, così come agli zaini dei bambini, che l’avevano come merenda da portare a scuola sotto forma di panino farcito. Dar Ciriola troverete la stessa dedizione delle mamme e delle nonne, attente agli ingredienti con i quali imbottire la ghiotta pausa dei loro pargoli. I cibi freddi, quali i panini, vivono della freschezza e genuinità delle materie prime. Noi le abbiamo provate e ci hanno colpito per la loro schietta bontà. Volete qualche esempio? Provate il “Piacione”: mortadella, caciotta all’aceto balsamico, zucchine alla brace, insalata. A base di prosciutto cotto c’è la “Parabola”, ciriola ripiena di: cotto, ricotta, pomodori secchi, crema di rucola e prezzemolo.

I veri romani impazziranno per il “Fiodena” (per chi non intendesse l’idioma, chiedere agli indigeni…): Fio-de-na… ahah! Il panino è a base di mozzarella, pancetta, alici e zucchine. Nel circondario “Burino” con la porchetta, peperoni, rucola e limone si “vince bene” la fame. Noi abbiamo assaggiato il “Pecoraro”, panino imbottito con ciauscolo, crema di broccoletti e pecorino nobile. E per i vegetariani? Niente paura, ce n’è in grande varietà: ad esempio “Panzanella”, ovvero pomodori freschi, olio, basilico, sale, pepe, tutto mischiato insieme. E ci sono pure i farciti dolci come di nutella e ricotta, o di crema di pistacchi.

I panini vi verranno serviti in graziosi cestini, se vi appoggiate lungo l’asse di legno e non avete fretta di consumarlo in strada. Sappiate che esiste anche la versione a tre ruote, Ape Ciriola; guardatevi intorno, magari nel traffico vi passano la ciriola dal finestrino. La location di piazza “Quadrata” (chiamata così dai romani per la sua forma) è piccola e accogliente. Scampoli colorati allietano le mura, con tutte le tipologie di panino possibili e immaginabili. Degna di nota la presenza di birre artigianali in bottiglia come le Itineris e i vini dell’azienda Cincinnato. Shiny Happy People il sound giusto per godersi il panino Der Ciriola. Non dimenticatevi che siete proprio nella stessa piazza di Streatart, quindi vi suggeriamo un bello street food tour.

Assaggiate: Ciriola come te piace a te!!!

*BEER OR NOT TO BEER*

Noi siamo sempre a caccia di ottime cibarie e bevande, ed il Pecoraro faceva proprio al caso nostro. Stavolta proprio per modificare al minimo il sapore del nostro panino, sorseggiamo una semplice AMERICAN LIGHT LAGER, una bassa fermentazione ovviamente di origine americana, dal colore inconfondibile giallo pallido ed una limpidezza straordinaria. Colpisce piu alla vista che all’olfatto, che risulta piuttosto scarso, con pochi sentori di malto ed erbaceo. Non prendetelo come un difetto! E’ tipico di questo stile. Una birra da bancone, una session beer, che anche alla beva non regala forte emozioni, rsultando piuttosto piatta, poco corposa, ma leggermente abbondante nella carbonazione. Perfetta appunto per far risaltare il ritratto del nostro amato Pecoraro.

 

Related Listings

Aggiungi una recensione

Rate this by clicking a star below: