Tempo di Vino nell’acino dell’amicizia

Category: Food Highway Tags: ,

 Drinkable Strange Stories                                    

                                                                All’Amicizia, All’Adolescenza, a Sara

Telefonate infinite ad essere quello che non eravamo, sognare di fare cose speciali, immaginare di sentire quello che gli altri non vedevano. Una pantomima di noi stessi nella quale giocavamo senza maschere, puri e allegri, a volte tristi o incazzati ma veri. Notti a dormire a piazza Navona con il vino sfuso di via del Governo Vecchio, la vodka da quattro soldi e l’adolescenza portata male in capa. Tre unità indistinte Marco, te ed io. Ci amalgamava la pazzia, una scintilla ebbra si accendeva sul viso. Tutto era sfumato, vago, anelavamo la dimensione dove ci si perde per ritrovare parvenze d’unità; Marco te ed io. Ricordo con nitore la risata totale e sguaiata che faceva stare bene e la cassetta doppiata con Pablo Honey dei Radiohead che fa piangere ridendo, una specie di sole con la pioggia. Cazzo ti è venuto in mente di andartene così presto. Marco, te ed io non eravamo da tempo ma saremo per sempre. Think about you rammenta chi eravamo e Special Needs chi sarai.

Il tuo amico

(Riccardo Pellegrini)